Ernia iatale


Per ernia iatale si intende il passaggio di una parte dello stomaco dalla cavità addominale alla cavità toracica, attraverso lo iato esofageo che normalmente permette il passaggio dell’esofago.

Viene classificata in:

- Tipo 1 (da scivolamento): consiste nella risalita della giunzione gastroesofagea con la parte superiore dello stomaco

- Tipo 2 (da rotazione): la giunzione gastroesofagea rimane in sede ma una parte dello stomaco (fondo) risale in torace

- Tipo 3 (misto): risalita della giunzione gastroesofagea e del fondo gastrico

E’ una condizione abbastanza frequente che colpisce circa il 15% della popolazione adulta; può decorrere in maniera del tutto asintomatica ed essere scoperta in maniera occasionale oppure può manifestarsi con il sintomo cardine di questa patologia: il reflusso gastroesofageo.

Infatti in condizioni normali i due compartimenti (toracico e addominale) sono separati dal diaframma che tramite le sue escursioni regola molti meccanismi fisiologici, tra cui il passaggio in unica direzione del bolo alimentare. Questa “valvola” infatti permette la discesa del cibo ma non consente la risalita del bolo gastrico e dei succhi gastrici che presentano un pH molto acido (0.9-3.5). 

La risalita acida nell’esofago provoca tutti i sintomi del reflusso:

- dolore retrosternale

- alitosi

- tosse

- raucedine

- bruciore allo stomaco

- aumento della salivazione

Questi sintomi possono variare di intensità e peggiorano durante la gravidanza, sotto sforzo o dopo aumenti di peso a causa dell’aumento della pressione intra-addominale.

Molti dei sintomi associati all’ernia iatale possono simulare una angina pectoris o un infarto, pertanto è molto importante eseguire subito una diagnosi differenziale e trattare il reflusso.

La diagnosi viene effettuata con la gastroscopia, che potrà evidenziare i segni dell’esofagite da reflusso, con la manometria e la ph-metria e infine con l’RX transito o la TC addome per studiare i rapporti con gli altri organi intra-addominali e intra-toracici.

La disfagia è la difficoltà nella deglutizione di cibi solidi, liquidi o entrambi; è una condizione associata ai casi più severidi ernia iatale dovuta al restringimento dello iato esofageo che impedisce la normale discesa del cibo e provoca un suo ristagno nella tasca gastrica intratoracica. Questa distensione gastrica provoca un senso di peso retrosternale e vomito.

Altra condizione associata all’ernia iatale è l’anemia, dovuta alle microerosioni della tasca gastrica che nel lungo periodo provocano piccole perditequotidiane di emoglobina e dunque una anemizzazione.



Hai altre curiosità? Scrivimi un messaggio ✏️🖋


Prenota una visita

Domitilla Gaia Passantino - MioDottore.it